Michelangelo Pistoletto. “Il terzo Paradiso” sarà a Milano

Michelangelo Pistoletto. “Il terzo Paradiso” sarà a Milano

Il Terzo Paradiso è uno dei segni più noti di Michelangelo Pistoletto, è il simbolo di un mondo naturale che…


Il Terzo Paradiso è uno dei segni più noti di Michelangelo Pistoletto, è il simbolo di un mondo naturale che convive con il mondo artificiale e tecnologico creando una rinnovata armonia; è un nuovo segno dell’infinito che di diverso ha che forma tre cerchi invece di due: “quello centrale descrive un ventre gravido prodotto dall’accoppiamento dei due cerchi che costituivano il vecchio simbolo. Il Terzo Paradiso è l’accoppiamento fertile tra il primo e il secondo Paradiso”, spiega l’artista e il suo è – in sintesi – un invito a credere alla possibilità di una nuova strada, una strada sostenibile.

Sostenibilità, parola chiave usata e abusata nel dizionario dei buoni propositi. Buoni propositi che hanno spinto un nutrito gruppo di aziende italiane dello stile a sottoscrivere un  “Manifesto della sostenibilità per la Moda Italiana” che definisce alcuni orientamenti cui le imprese potranno ispirarsi nel rispetto più pieno dei fattori ambientali (qui il testo).Salvatore Ferragamo, Gucci, Ermenegildo Zegna, Simonetta, Limonta, Taroni, yoox.com, Material Connexion, Politecnico di Milano, Università Luigi Bocconi, Avanzi e la Federazione Sistema Moda Italia ne sono i promotori, il manifesto è stato successivamente approvato dal Consiglio Direttivo della Camera nazionale della moda  e  condiviso da tutti i soci mentre l’occasione per presentarlo al grande pubblico è l’apertura della settimana della Moda, a Milano, il prossimo 19 settembre.

Cosa c’entra Pistoletto in tutto questo? L’artista ricreerà per il Manifesto della moda il simbolo del Terzo Paradiso in piazza Duomo (ore 20) grazie alla collaborazione di mille studenti delle scuole di moda, arte e design di Milano che indosseranno delle t-shirt colorate. L’evento, la cui regia è affidata a Sergio Salerni, sarà ripreso con varie telecamere dall’alto e sarà trasmesso da molte televisioni italiane ed estere, oltre che su tutti i social network e i siti internet di moda ed arte.

La performance avrà tra il pubblico anche le autorità e i vip invitati all’inaugurazione della Mostra di Picasso a Palazzo Reale che si terrà in concomitanza. (a.d)

 





COMMENTI

    Lascia una risposta


    Vedi tutto