Massimo Bray: “Tagli alla Cultura insostenibili”

Massimo Bray: “Tagli alla Cultura insostenibili”

“In uno stato di difficoltà come quello che stanno vivendo i Beni culturali e il Turismo, invece di ricevere aiuti…


In uno stato di difficoltà come quello che stanno vivendo i Beni culturali e il Turismo, invece di ricevere aiuti continuiamo a subire tagli. Per esempio quello che impatta per il 15% in due anni sui ‘consumi intermedi’ delle Pubbliche amministrazioni, all’interno delle quali sono considerate anche le Fondazioni lirico sinfoniche, i Teatri stabili, e alcune importanti istituzioni culturali italiani come la Biennale di Venezia e il Festival di Spoleto, in quanto inseriti nell’elenco Istat allegato alle ultime leggi Finanziarie”.
Lo dichiara il ministro per i Beni, le Attività culturali e il Turismo, Massimo Bray. “Per fare solo un esempio  – continua Bray – la Scala di Milano dovrebbe tagliare più di un milione di euro. Sono realmente preoccupato e cercherò immediate soluzioni per rimediare una situazione che sta diventando insostenibile”.  Il ministro per i Beni e le Attività culturali ed il Turismo trova un alleato in Giorgio Napolitano che ieri durante la consegna dei Premi “presidente della Repubblica”, ha sottolineato come la cultura non debba essere sacrificata al rigore.  (r.v)





COMMENTI

Lascia una risposta


Vedi tutto