Massimo Bray: ingresso gratuito nei musei per tutti i bambini, anche quelli extracomunitari

Massimo Bray: ingresso gratuito nei musei per tutti i bambini, anche quelli extracomunitari

Fino a ieri un bambino svedese poteva entrare gratuitamente agli Uffizi, uno africano no. Qualcosa non tornava


Rendere gratuiti i luoghi della cultura anche ai bambini che non appartengono alla UE favorirà l’integrazione ed eviterà imbarazzi”, con questo tweet il ministro per i Beni e le Attività Culturali e il Turismo, Massimo Bray, ha annunciato la decisione di consentire l’accesso gratuito ai luoghi della cultura sul territorio nazionale anche ai minori extracomunitari.

Riferisce la nota del MiBACLa limitazione ai soli minori comunitari dell’ingresso gratuito, secondo il vigente decreto ministeriale n.507 del 1997, ha portato sempre più spesso al verificarsi di spiacevoli e imbarazzanti situazioni, non degne di un Paese che guarda all’integrazione tra i popoli e vede nel suo patrimonio culturale una delle principali risorse; una norma che contrasta inoltre con i principi della Convenzione sui diritti del fanciullo ratificata a New York il 20 novembre 1989.

In attesa di un adeguamento normativo coerente con l’ordinamento e con gli obblighi internazionali, il Ministro ha dato disposizione a tutti gli uffici del dicastero di recepire immediatamente queste valutazioni, consentendo così l’entrata gratuita nei musei statali anche ai minori extracomunitari”.  Come storia insegna, questa culla di civiltà che si chiama Italia a volte perde la vista, ma prima o poi la ritrova, sarebbe meglio prima. (a.d)

 





COMMENTI

Lascia una risposta


Vedi tutto