Mario Pirovano. La crisi, mostro ammazzato dalla cultura

Mario Pirovano. La crisi, mostro ammazzato dalla cultura

Chi, con sincera difficoltà, scrivesse in questo periodo a Mario Pirovano per qualsiasi ragione che non sia proprio vitale, riceverebbe…


Chi, con sincera difficoltà, scrivesse in questo periodo a Mario Pirovano per qualsiasi ragione che non sia proprio vitale, riceverebbe questa risposta (testuale):

In effetti, sono molto preso, la situazione è molto brutta per il mio lavoro, come potete bene immaginare … Devo moltiplicare le mie forze. Stò, così, lavorando a due progetti contemporaneamente.

Un progetto con il Francis The Holy Jester in Irlanda a novembre e l’altro, un progetto sul commediografo padovano del 1500, Angelo Beolco, detto Il Ruzzante, che verrà portato in Portogallo a dicembre. Come vedete non mi rimane che “l’esilio”, e meno male che posso recitare in Inglese, se no sarei spacciato!

Ora vi saluto. Vi ringrazio che vi siete ricordati di me, vi prego di salutarmi (…)

Un caro saluto a tutti voi.
Abbracci

Mario Pirovano

Immaginare Mario Pirovano alle prese con due diversi testi è un piacere, anche se lui se ne duole. La faccenda è, più o meno, questa: la crisi economica penalizza il mondo dell’arte; i teatri si svuotano, chiudono; l’autostima di autori e attori si riduce all’osso; verrebbe voglia di fuggire, di scendere da questo pianeta. C’è, però, da confidare nel fatto che chi si sia da sempre confrontato con testi complessi, difficili da tradurre, sia capace di affrontare anche i mostri a sette teste. Così preferiamo immaginarlo Mario Pirovano: lo vediamo mentre indossa il mantello che lo rende imbattibile e imbraccia la spada; è, adesso, un eroe che, dopo gli inizi travagliati, riempie i teatri. Così vogliamo immaginare quel giovane operaio italiano emigrato che, in Inghilterra, andava ogni sera ad applaudire il Maestro Dario Fo, fino a divenirne figlioccio e acclamato interprete nel mondo.  E vogliamo, con lui, abbracciare la Cultura. (AMO)

Per saperne di più: mariopirovano.it





COMMENTI

    Lascia una risposta


    Vedi tutto