Maradona, 11 tocchi a fumetti

Maradona, 11 tocchi a fumetti

Il primo graphic novel dedicato a Diego Armando Maradona, lo ha realizzato Paolo Castaldi e sarà in mostra al Napoli Comicon, dal 25 al 28 aprile prossimi


Non è una biografia quella che ha realizzato Paolo Castaldi, piuttosto il racconto poetico delle gesta del calciatore in una storia in undici capitoli che attraversa l’intera vicenda di Maradona, a partire dall’infanzia nel quartiere popolare di Villa Fiorito.  Perché 11 capitoli? Perché la più bella opera d’arte di Diego fu compiuta in 11 tocchi. Anno 1986 “La Mano de Dios” beffa Shilton in mondovisione, subito prima di siglare il gol più bello della storia del calcio, 11 tocchi che lo porteranno in goal consentendo all’Argentina di accedere in finale ai Mondiali messicani contro l’Inghilterra. Quell’Inghilterra che aveva appena umiliato l’intero paese sudamericano con la guerra delle Malvinas – Falkland . Nelle “undici pennellate” azzurre” che tratteggia Castaldi non poteva mancare la parantesi napoletana:  dalla presentazione allo stadio San Paolo gremito e festante, agli scudetti conquistati a Napoli contro le grandi potenze del calcio italiano, e poi i festeggiamenti di una città risorta, e ancora, le cadute verticali e le risalite impossibili.
E questo, come ultimo atto d’amore di una città che non dimenticherà mai il suo numero 10. (www.comicon.it )   (g.m)





COMMENTI

Lascia una risposta


Vedi tutto