L’opera più costosa mai battuta a un’asta è andata in Qatar

L’opera più costosa mai battuta a un’asta è andata in Qatar

E’ Sheikha Al Mayassa l’acquirente dell’opera d’arte più costosa mai venduta ad un’asta, il trittico di Francis Bacon “Tre studi di Lucien Freud”, venduto per 142milioni di dollari la settimana scorsa da Christie’s New York


A fare la scoperta è stato il New York Post, che, citando fonti anonime, riferisce che dietro la vendita del dipinto di Francis Bacon c’è proprio la trentenne, sorella dell’emiro del Qatar, Sheikha Al Mayassa. Recentemente eletta “persona più potente del mondo dell’arte” da Art Review, questa “regina della cultura” (così la chiamano), avrebbe a disposizione un fondo annuale di 1,61 miliardi di dollari per arricchire le collezioni del suo Paese. E infatti, fu la famiglia reale del Qatar a spendere, nel 2012,  259 milioni di dollari per un Paul Cézanne, I giocatori di carte (l’opera d’arte più costosa d’ogni tempo) e una somma di 310 milioni per l’acquisto – non confermato – di  undici Rothko. Dopo aver assunto Edward Dolman (ex presidente di Christie’s international) nel Consiglio della Qatar Museums Authority, Sheikha Al- Mayassa è alla guida di un grande progetto che tende a fare dell’emirato un centro d’arte internazionale. In quest’ambito vanno lette le installazioni di arte pubblica che hanno recentemente interessato il Paese ad opera di numeri uno del contemporaneo come Richard Serra , Damien Hirst (protagonista anche di una retrospettiva al Mathaf , il Museo Arabo d’Arte Moderna), Adel Abdessemed.

(a.d)





COMMENTI

Lascia una risposta


Vedi tutto