Libro e film. “Una piccola impresa meridionale” di Rocco Papaleo

Libro e film. “Una piccola impresa meridionale” di Rocco Papaleo

“Una piccola impresa meridionale” è uno spettacolo drammaturgico, esempio di quel teatro-canzone così amato da Giorgio Gaber e su cui…


Una piccola impresa meridionale” è uno spettacolo drammaturgico, esempio di quel teatro-canzone così amato da Giorgio Gaber e su cui ora sta puntando Rocco Papaleo. Ma sarà – “Una piccola impresa meridionale” – anche il titolo del suo primo libro, e del secondo film che l’artista originario di Lauria dirigerà tra un paio di mesi, a distanza di due anni dal successo di “Basilicata coast to coast” che vinse anche tre premi “David Di Donatello”.

 

 
Romanzo e pellicola, per altro, racconteranno una storia completamente diversa rispetto a quella proposta in teatro: lo spettacolo, per esempio, è atteso sotto Natale, esattamente dal 13 al 31 dicembre, all’”Ambra Jovinelli” di Roma, mentre il volume dovrebbe uscire in autunno. E ancor prima, probabilmente nella seconda metà di agosto, via alle riprese, in Sardegna, del lungometraggio di cui Papaleo sarà regista e protagonista. Ha anche curato la sceneggiatura insieme a Valter Lupo. Lo stesso tandem di “Basilicata coast to coast”. Prodotto da “Paco Cinematografica”, “Una piccola impresa meridionale” sarà girato a Cabras, in provincia di Oristano, nella regione del Campidano. Il paese, a ovest, si affaccia sul mare e ha un’articolazione costiera lunga all’incirca trenta chilometri. Proprio lì è collocato il faro dove sarà ambientata l’opera anche se, a quanto sembra, non ci saranno riferimenti espliciti alla zona sede dei ciak. Piuttosto, le vicende si svilupperanno in un Mezzogiorno d’Italia generico, non legato direttamente all’isola. Nella torre si trova a vivere un gruppo di persone che non sono in buona forma. Esattamente come la struttura che li ospita. Tra vari intrecci, gli ospiti del complesso decideranno di abbellirlo, migliorando, al tempo stesso, anche la loro vita. Restaurando l’edificio, riusciranno a “restaurare” anche se stessi. (Marco Fornara)





COMMENTI

Lascia una risposta


Vedi tutto