L’anno nuovo secondo Gianni Rodari

L’anno nuovo secondo Gianni Rodari

Come sarà il nuovo anno appena arrivato? Ecco le parole di Gianni Rodari.


Gianni Rodari aveva un’idea ben precisa di come sarebbe stato l’anno nuovo e chissà se le sue parole possono andare bene per questo 2013 che da oggi è arrivato.

L’anno nuovo è una sua poesia, o meglio una sua filastrocca.

“Indovinami, indovino,

tu che leggi nel destino:

l’anno nuovo come sarà?

Bello, brutto o metà e metà?

Trovo stampato nei miei libroni

che avrà di certo quattro stagioni,

dodici mesi, ciascuno al suo posto,

un carnevale e un ferragosto,

e il giorno dopo il lunedì

sarà sempre un martedì.

Di più per ora scritto non trovo

nel destino dell’anno nuovo:

per il resto anche quest’anno

sarà come gli uomini lo faranno”.





COMMENTI

Lascia una risposta


Vedi tutto