Lady Gaga, l’importante è esagerare

Lady Gaga, l’importante è esagerare

La signorina Germanotta, per il suo prossimo tour, ha veramente deciso di esagerare. Non bastavano sangue, blasfemia e pornografia a…


La signorina Germanotta, per il suo prossimo tour, ha veramente deciso di esagerare. Non bastavano sangue, blasfemia e pornografia a go go, eccessi poco innovativi pensando a ritroso la storia di molti autori rock di fama mondiale sulla cresta dell’onda ormai da decenni, no, ora ci vogliono i morti riportati alla vita grazie alla “plastinazione” del “dottor Morte” moderno, Gunther Von Hagens.

Non tutti l’avranno capito, ma la signorina Germanotta in questione, è in realtà nota ai più come “Lady Gaga”, statunitense di palesi origini italiane salita alla ribalta delle cronache con una lunga serie di singoli di successo. Per il suo nuovo tour, che partirà a giorni, la pop star sembra abbia deciso di ornare il palco e le coreografie con le opere di Hagens, che da ani si è specializzato nel recupero di cadaveri in posizioni creative, iniettando nelle vene dei deceduti una miscela a base di silicone che fissa lo stato dell’opera in eterno.

Le realizzazioni, sono visibili nelle molte mostre “Body Worlds”, mondi dei cadaveri, che vengono costantemente allestite per in tutto il pianeta. Voci rivelano che tra i due artisti, si stia svolgendo una periodica relazione epistolare via mail nella quale verrebbero sistemati gli ultimi particolari prima delle esibizioni live. Quindi, prima lo zombie Eddie degli Iron Maiden, poi le teste mozzate di Alice Cooper, i mostri ermafroditi di Manson e adesso ci saranno pure i morti recuperati sul palco con Lady Gaga. E la prossima corrente? (Davide Rabioli)





COMMENTI

    Lascia una risposta


    Vedi tutto