“In my secret life”, voci su tela della musica e dello spettacolo”. Asti sino a domenica

“In my secret life”, voci su tela della musica e dello spettacolo”. Asti sino a domenica

Restano ancora pochi giorni per visitare la mostra d’arte “In my secret life,voci su tela della musica e dello spettacolo”…


Restano ancora pochi giorni per visitare la mostra d’arte “In my secret life,voci su tela della musica e dello spettacolo” a Palazzo Mazzetti di Asti. Il 18 luglio prossimo l’allestimento verrà chiuso, dopo essere stato visitato da centinaia di appassionati di arte e pittura da un lato o semplici fan degli “improvvisati pittori” dall’altro. Sì, perchè gli artisti  “dilettanti”, sono volti notissimi alle cronache, ma non tanto per il loro tocco, ma per le loro capacità musicali.

Presso l’edificio astigiano, sono ospitati lavori di grandissimi dello spettacolo, da Leonard Cohen, dal cui successo, “In my secret life”, la mostra sembra aver rubato il nome, a Paolo Conte o Janis Joplin, Danilo Sacco dei Nomadi e Jimi Hendrix. L’idea della mostra, è venuta ad un giornalista italiano molto noto, proprio del basso Piemonte, Massimo Cotto. Questi, durante la sua attività, si è messo a collezionare schizzi e ritratti realizzati anche su due piedi dai musicisti che man mano incontrava. Dopo un’iniziale imbarazzo alla richiesta, gli autori si divertivano a disegnare quanto richiesto, anche su ordinazione telefonica.

Disegni e musica di Paolo Conte

https://www.youtube.com/watch?v=n5TW4cxZmoo

Capito che quel lato di un’arte diversa, solleticava i grandi della musica, Cotto ha dato fondo alla sua rubrica del telefono, raggiungendo 72 musicisti, che dalla seconda fermata della mostra a Genova  in settembre, diventeranno 104, ed ha chiesto loro opere. Sono stati tanti, Paolo Conte, conterraneo ed amico di Cotto, Francesco Renga, Laura Pausini ed anche Vinicio Capossela e Patty Pravo. Con questi, Jovanotti, Vecchioni, Cristicchi, Andrea Mirò o Arisa. Decine di musicisti da sembrare il cartellone di un festival paradisiaco che però, non propone ritmi incalzanti, ma tele ingegnose ed artistiche, inventate da artisti, impegnati, normalmente, in un’altra… arte. (dr)





COMMENTI

Lascia una risposta


Vedi tutto