“Il rosso e il blu” il film con Buy e Scamarcio

“Il rosso e il blu” il film con Buy e Scamarcio

Un film, quattro storie concatenate. E’ da qualche giorno in post produzione “Il rosso e il blu”, racconto divertente e al tempo stesso toccante di una serie di vicende che si sfiorano e si incrociano in un liceo di Roma i cui allievi non si accontentano delle nozioni impartite durante le lezioni, ma vorrebbero scoprire, nei loro docenti, dei modelli di riferimento


Questa, in breve, la trama. Un vecchio professore di storia dell’arte, interpretato da Roberto Herlitzka, non ha perso la sua sagacia, ma col passare degli anni, incapace di rimanere al passo coi tempi e le nuove generazioni, è diventato sempre più cinico e ha totalmente smarrito il senso del suo lavoro. Lo ritroverà attraverso l’inatteso incontro con una sua ex alunna che riuscirà a sovvertire tutte le sue convinzioni. Riccardo Scamarcio ha invece indossato i panni di un giovane supplente di letteratura italiana alle prese con il suo primo incarico. E’ pieno di fiducia e animato da grandi propositi: prova a limare le distanze con gli allievi avvicinandosi al loro mondo, e si attiva per riportare tra i banchi una ragazza che aveva lasciato gli studi. Ma ben presto si scontrerà con le tentazioni e le disillusioni nate nel complesso rapporto con la sua classe. In particolare, con una misteriosa e seducente studentessa.

 

Un’altra protagonista della pellicola diretta dal regista Giuseppe Piccioni è Margherita Buy nella parte della preside della scuola. Tanto impeccabile e rigorosa, tanto moderna. La donna a un certo punto sarà chiamata, suo malgrado, a doversi occupare di un 14enne abbandonato dalla madre che sembra scomparsa nel nulla. Ecco poi Adam e Melania, lui rumeno e lei italiana, che prima si scontrano e poi s’innamorano provando a ribellarsi al destino scritto per loro dagli adulti. Hanno un sogno: essere liberi e diversi. Ma questo li porta anche a voler essere al di sopra delle regole. Tra ordine e caos, in un mondo senza più rotta, i loro lievi errori, le loro inquietudini personali, e i problemi della vita di tutti i giorni li porteranno a crescere e a maturare. A curare la sceneggiatura dell’opera, tratta dall’omonimo romanzo di Marco Lodoli, sono stati lo stesso Piccioni e Francesca Manieri. La produzione è stata firmata da Bianca Film e Rai Cinema, con il contributo del ministero per i beni e le attività culturali. (Marco Fornara)





COMMENTI

    Lascia una risposta


    Vedi tutto