Il museo dei cuori infranti arriva a Parigi

Il museo dei cuori infranti arriva a Parigi

Dal 19 dicembre al 20 gennaio nel Centro culturale internazionale ‘104’ sarà allestito un museo decisamente romantico.


Come idea sembra assurda, eppure a pensarci bene è soprattutto geniale. La capitale francese ospiterà un’esposizione che ha dell’incredibile: il museo dei cuori infranti è dedicato a tutti coloro che hanno rotto con il proprio partner, tutti coloro che sono tristi e che non dimenticano l’amore di una vita, ma anche tutti coloro che finalmente si sono liberati da un’ingombrante zavorra – perché no – dovuta a una storia infinita che finalmente è arrivata a un punto.

L’iniziativa è organizzata nell’ambito del Festival della Croazia in Francia ed è nata da un’esperienza di vita vissuta dagli organizzatori croati, Olinka Vistica e Drazen Grubisic, che, al momento della loro separazione, non sapendo cosa fare degli oggetti comprati insieme da innamorati, hanno deciso di raccoglierli in un museo a Zagabria. Una parte di questa collezione permanente viaggia da allora attraverso il mondo alimentata via via da nuovi oggetti.

Insomma, è un museo che parlerà d’amore e di amori e lo farà attraverso ogni persona che deciderà di lasciare un piccolo contributo, ma andiamo per ordine. Nella sede delle ex pompe funebri, un vero e proprio gioiello dell’architettura di fine ‘800 nel Centro culturale internazionale ‘104’, potrete vedere il vostro amore esposto e lo potranno vedere tutti i visitatori. Basta iscriversi in rete e inviare o portare al museo quello che resta di una storia finita male entro fine novembre. L’oggetto deve essere accompagnato da un breve testo che racconta la relazione, pur preservando l’anonimato dei protagonisti.

 





COMMENTI

Lascia una risposta


Vedi tutto