I Caravaggio ritrovati in mostra dopo l’estate. Prudenza degli studiosi

I Caravaggio ritrovati in mostra dopo l’estate. Prudenza degli studiosi

S’è riunito al Castello Sforzesco il comitato di esperti voluto dal Comune di Milano per lo studio del Fondo Peterzano, la collezione appartenente alle civiche raccolte entro la quale due studiosi avrebbero trovato cento disegni del Caravaggio. Prudenza è la parola d’ordine


Il Comitato di esperti ha dichiarato al termine dell’incontro che “si riserva di considerare con i tempi e il rigore dovuti le proposte attributive avanzate dagli autori dell’e-book che riconosce in cento disegni del Fondo Peterzano la mano del Caravaggio”.

Il Comitato è composto da Maria Teresa Fiorio (già  direttrice delle Civiche Raccolte d’Arte  del Comune di Milano e docente di Museologia  presso l’Università Statale di Milano), Giulio Bora (Capo Gabinetto  Disegni e Stampe della Biblioteca Ambrosiana, già professore di Storia dell’Arte Moderna dell’Università Statale di Milano), Claudio Salsi (Direttore del Settore Musei e docente di Storia del Disegno, dell’Incisione e della Grafica, presso l’Università Cattolica di Milano) e  Francesca Rossi (Responsabile del Civico Gabinetto dei Disegni del Castello Sforzesco, conservatrice e storica dell’arte).
Il Fondo Peterzano – ha dichiarato l’assessore alla Cultura Stefano Boeri–  si conferma un Fondo straordinario, come altri conservati al Gabinetto dei Disegni. Si tratta di un Fondo pubblico, accessibile su prenotazione a chi ne fa richiesta, che in passato è stato già oggetto di numerose ricerche e di ipotesi di attribuzione”.
Per far conoscere al pubblico la storia del Fondo Simone Peterzano, la sua figura d’artista e la vita all’interno della sua bottega d’arte, dopo la pausa estiva il Comune organizzerà una giornata di studio “che servirà – aggiunge Boeri –  anche per confrontare e portare a conoscenza di un pubblico più vasto le diverse metodologia di lettura critica dei disegni. Nel corso della Giornata, sarà esposta una selezione dei disegni del Fondo”.

L’assessore ha anche comunicato che ha richiesto all’avvocatura del Comune una verifica della correttezza delle procedure di consultazione e pubblicazione seguite dagli autori dei due e-book pubblicati nei giorni scorsi. (g.m.)





COMMENTI

Lascia una risposta


Vedi tutto