Grande Progetto Pompei, un carabiniere come direttore

Grande Progetto Pompei, un carabiniere come direttore

La Presidenza del Consiglio dei Ministri e il Ministero dei Beni e delle Attività culturali e del Turismo hanno nominato il direttore generale del Grande Progetto Pompei e il vicedirettore generale vicario


Passata l’epoca devastante dei commissari, a due mesi dalla trasformazione in legge del decreto Valore Cultura, e dopo – pare – un lungo braccio di ferro tra il premier Letta e il ministro dei Beni e delle Attività culturali e del Turismo, Massimo Bray, il Grande Progetto Pompei trova due responsabili diretti.
Il ruolo di direttore generale è stato affidato al generale dell’arma dei Carabinieri Giovanni Nistri, già alla guida del comando carabinieri Tutela patrimonio culturale dal 2007 al 2010.
Nistri  – riferisce la nota di palazzo Chigi – si è distinto nei compiti di responsabile di uno dei più prestigiosi e riconosciuti nuclei di tutela del patrimonio storico artistico del nostro Paese, dimostrando sensibilità e determinazione nel contrasto delle forme di illegalità dei beni culturali, contribuendo a dare al nucleo una rilevanza internazionale”.

Il ruolo di vicedirettore generale vicario è stato affidato a Fabrizio Magani, direttore regionale dei Beni culturali e paesaggistici d’Abruzzo e responsabile del progetto l’Aquila. “Magani ha coordinato il piano di restauro del centro storico colpito dal terremoto del 2009, gestendo con puntualità i progetti del ministero che hanno come scopo principale quello di restituire i beni culturali della città ai suoi abitanti”.

Per direttore e vicedirettore l’impegno di mettere in sicurezza e riqualificare uno dei siti archeologici più importanti del mondo e trasformare l’area in uno dei poli di attrazione del turismo italiano, compito da gestire insieme agli enti locali, le associazioni, le università e il Gruppo di lavoro per la legalità e la sicurezza del Progetto Pompei. Per Massimo Bray si tratta di “Due figure che hanno forte il senso delle istituzioni e un fortissimo senso del valore della tutela del patrimonio”.

 

(r.v)





COMMENTI

Lascia una risposta


Vedi tutto