Giorgio Gaber e Milano. Un marzo da non perdere

Giorgio Gaber e Milano. Un marzo da non perdere

A Milano tra pochi giorni e per buona parte del mese andrà in scena il ricordo del grande cantautore


Gaber, sempre Gaber e solo Gaber. Milano lo ricorda bene – come potrebbe dimenticarlo? – e organizza una manifestazione promossa dalla Fondazione Giorgio Gaber.

Tanti appuntamenti – ricordando il decennale della scomparsa – che vanno dal Piccolo Teatro che ospiterà quattro serate, al Teatro Studio Giorgio Gaber – Jacques Brel – che proporrà canzoni e immagini – il 12 marzo – e ancora Gaber se fosse Gaber il 13 e Com’è bella la città, il 14. Non mancherà al Teatro Strehler il ritorno di Luca & Paolo con Non contate su di noi, il 22 e 23.

Gaber se fosse Gaber – al Piccolo il 13 marzo – sarà una sorta di spettacolo ricco di contributi filmati che daranno la reale dimensione di un grande della musica e del teatro italiano.

Il giornalista Andrea Scanzi racconterà la vita artistica di Gaber, indugiando sul Teatro-Canzone come “Quando è moda è moda”, “Qualcuno era comunista”, “Io se fossi Dio”.

Occasione unica e suggestiva, dunque, per scoprire cose nuove, canzoni “dimenticate”, la grande attualità dei suoi testi. Un Signor G. talvolta inedito e sicuramente da gustare con piacere e con quel rammarico che lo riporta alla mente di chi lo ha apprezzato e ancora lo apprezza.  (rd)





COMMENTI

Lascia una risposta


Vedi tutto