Gianni Versace, la biografia: Giorgio Armani firma la prefazione

Gianni Versace, la biografia: Giorgio Armani firma la prefazione

Rivali sul lavoro, acerrimi nemici eppure legati. Giorgio Armani racconta in una prefazione, uno degli stilisti italiani più amati.


Tony Corcia, giornalista, firma la biografie di una delle figure più amate e rimpiante dell’arte italiana, Gianni Versace. Edito dalle Edizioni Lindau, in libreria dal 22 novembre, Gianni Versace la biografia è un bel libro, profondo e intenso. Un libro in cui la prefazione è firmata da Giorgio Armani, un libro dove la rivalità tra i due mostri sacri della moda italiana va svanendo, anzi risulta essere inesistente.

“Il ricordo che ho di Gianni Versace è di una fantastica esuberanza un senso dell’allegria che mescola tutto… idee, arte, tendenze, con una sorta di vitalità noncurante. Versace era un grande designer e gli anni che passano non fanno altro che sottolineare il suo talento”.

Queste le parole di Armani che descrivono il Versace uomo e professionista, il Versace che tutti ricordano, quello scomparso 15 anni fa per mano di uno squilibrato che lo ha assassinato. Una favola, un mito moderno: la storia di un ragazzo del sud, figlio di una sarta, che con la sua passione per la moda ha saputo diventare uno degli stilisti più acclamati del mondo, rimboccandosi le maniche, riuscendo e affermandosi. Queste la parole di Tony Corcia.

“Una vita che ha conosciuto il clamore e il consenso, che ha coniugato poesia e slancio, bellezza e avanguardia, divertimento e tragedia, è questa la storia di Gianni Versace”





COMMENTI

Lascia una risposta


Vedi tutto