Giallo in Ferrari tra spie e donne fatali. Ma è solo un libro, “La Scuderia” di Luca Dal Monte

Giallo in Ferrari tra spie e donne fatali. Ma è solo un libro, “La Scuderia” di Luca Dal Monte

E’ in libreria per Baldini e Castoldi “La Scuderia”, primo romanzo di Luca Dal Monte, giornalista e responsabile centrale per…


E’ in libreria per Baldini e CastoldiLa Scuderia”, primo romanzo di Luca Dal Monte, giornalista e responsabile centrale per la comunicazione di Maserati. Autore di diversi testi dedicati al mondo dell’automobilismo e ai gloriosi marchi italiani, Dal Monte si cimenta in un giallo fantapolitico ambientato in un’Europa della metà degli anni ’30 attraversata da sotterranei giochi di spionaggio internazionale.

Ed in questo clima arroventato che precederà il Secondo Conflitto Mondiale anche le corse automobilistiche diventano un terreno di scontro tra i regimi dittatoriali e il mondo libero.  Ugo Quiresi, addetto stampa della Scuderia Ferrari, si trova così invischiato nello scontro che oppone l’Abwehr di Canaris e l’MI6 britannico, che sotto la spinta di Churchill, non ancora primo ministro, cerca di dissuadere l’Italia dallo stringere alleanza con il Terzo Reich. Per oscure ragioni, infatti, la rivalità fra le Alfa Romeo di Ferrari e le Auto Union finanziate direttamente dal regime nazista rappresenta ormai qualcosa di più di una normale sfida sportiva. È forse l’ultima occasione per cambiare il corso della storia.

Donne belle e fatali, folli corse e leggendari assi del volante come Nuvolari, Varzi, Stuck e Rosemeyer, sono l’affascinante cornice nella quale Luca Dal Monte costruisce un’avvincente spy story in cui rivive l’iconografia più intrigante degli anni Trenta.





COMMENTI

Lascia una risposta


Vedi tutto