Fabergé, l’anniversario. E Google cova un doodle

Fabergé, l’anniversario. E Google cova un doodle

Peter Carl Fabergé il leggendario gioielliere russo noto per le sue uova decorate nacque 166 anni fa. Per l’occasione Google ha covato un doodle tutto nuovo


Fabergé nacque il 30 maggio 1846 a San Pietroburgo da Gustav Fabergé – egli stesso un gioielliere – e da Charlotte Jungstedt. Peter Carl seguì le orme del padre e rapidamente sviluppò una reputazione per i suoi pezzi riccamente decorati, che comprendevano le uova di Pasqua. Nel 1882, Fabergé rilevò l’azienda di famiglia. Poco dopo – avendo già ottenuto il riconoscimento in tutto il mondo per il suo mestiere – divenne il gioielliere di corte ufficiale dei Romanov. Anni dopo, i suoi legami con gli zar gli crearono non pochi problemi e dopo la Rivoluzione d’Ottobre nel 1918 la sua attività fu nazionalizzata, Fabergé lasciò il paese. Due anni dopo, morì in Svizzera. Aveva 74 anni. Lasciava un’azienda che avrebbe portato il suo stile baroccheggiante, molto legato all’arte tradizionale russa, nel tempo. Proprio nei giorni scorsi una nuova boutique Fabergè è stata aperta New York, Madison avenue.

 

Il ricordo di Fabergè resta tuttavia legato alle uova, preziosissimi manufatti in oro, smalti, pietre preziose che l’orafo di San Pietroburgo realizzò tra la fine del XIX e l’inizo del XX secolo su commissione degli zar Alessandro III e Nicola II. Ne confezionò complessivamente 57, tutte realizzate con un sistema di scatole cinesi, appena sotto il primo involucro vi era un tuorlo tutto d’oro, contenente a sua volta una gallinella colorata d’oro e smalti con gli occhi di rubino. Quest’ultima racchiudeva una copia in miniatura della corona imperiale contenente un piccolo rubino a forma d’uovo. Ciò nonostante ogni uovo doveva essere diverso da quello dell’anno precedente, opera d’arte a se stante che richiedeva un anno intero di lavorazione.

 





COMMENTI

Lascia una risposta


Vedi tutto