Ercolano: nuove statuine per la Villa dei Papiri

Ercolano: nuove statuine per la Villa dei Papiri

Domani agli Scavi di Ercolano saranno presentate ed esposte al pubblico le statuette in bronzo che ornavano l’atrio della Villa dei Papiri


La misteriosa quanto immensa Villa dei Papiri, in gran parte ancora da scoprire, e depositaria, stando agli esperti, di perduti tesori letterari dell’antichità, è per gli archeologia anche uno scrigno d’arte, a cominciare dall’atrio uno degli ambienti della lussuosa residenza scavati a cielo aperto. Erano qui che si trovavano le statuine riprodotte  dalla storica Fonderia Chiurazzi e donate alla Soprintendenza Speciale per i Beni Archeologici di Napoli e Pompei come contributo alla valorizzazione dell’area archeologica.
image001
Si tratta in particolare di 8 statuette raffiguranti Sileni barbuti, giovani Satiri e Putti adattate a decorazioni di fontana e in origine poste intorno alla vasca dell’impluvio, e di 2 busti di sovrani ellenistici:  “Tolomeo Alessandro” e  “Tolomeo Lathyro”.

Il dono è completato dalle copie di 2 statuette di Putto con vaso, provenienti dall’ambiente “d” della villa.

Le pregiate realizzazioni vengono per ora allestite nella grande sala del nuovo ingresso degli Scavi di Ercolano e nell’Aula didattica, insieme a pannelli che illustrano anche la sapiente tecnica di lavorazione della Fonderia Chiurazzi, per essere in futuro sistemate nell’atrio della villa. (r.v)

 





COMMENTI

Lascia una risposta


Vedi tutto