Emma Dante al MAXXI, protagonista di ContemporaneaMente

Emma Dante al MAXXI, protagonista di ContemporaneaMente

Giovedì 22 novembre, l’attrice regista e scrittrice Emma Dante, interverrà nella rassegna romana ContemporaneaMente.


Emma Dante, siciliana, è tra i più affermati registi nel teatro di ricerca contemporaneo. Grazie al suo linguaggio personalissimo e intenso, ha collezionato negli anni diversi premi, come regista emergente e migliore novità italiana tra il 2001 e il 2003, come migliore regista e drammaturga con il Premio Gassman e il Premio della Critica nel 2004, fino al Premio Vittorini del 2009 per il suo romanzo “Via Castellana Bandiera”. I suoi spettacoli sono stati rappresentati anche in diversi paesi europei tra cui Francia e Spagna.

 

 

Giovedì la regista sarà ospite al Maxxi di Roma in occasione della rassegna ContemporaneaMente, attraverso un dialogo in progress con Paolo Petroni col quale la Dante parlerà della sua storia e della sua ricerca e soprattutto della scrittura teatrale attraverso la quale indaga quello che siamo.

“Il qualcosa che è in noi, la forma dell’essere che ci frantuma e ci riempie di tutte le sue contraddizioni, dei contrari che ci portiamo dentro ogni giorno. Senso e follia, forza e debolezza, che sono caratteri della nostra contemporaneità, del nostro essere calati in questa realtà. Il mio percorso artistico parte da un inventario esistente, fatto dai corpi degli attori. Il loro rapporto d’identità è determinante per rappresentare e pensare, essi sono tutto, sono i riempimenti spaziali e temporali della scena. Mi sembra di stare in questo percorso da sempre. Palermo è il teatro. Il suo candore e la sua scelleratezza, la sua gioia di vivere e la sua voglia di morire”.

 


 

Prosegue ancora la regista:

“I miei protagonisti di conflitti e di pene si schierano accanto a me, pacificamente, e mi aiutano a cercare la verità. Non la trovo, questo è sicuro, ma non smetto di cercarla. La riflessione ruota sempre intorno agli attori e alla loro straordinaria capacita’ di concepire insieme a me storie e linguaggi nuovi”.

 

 





COMMENTI

Lascia una risposta


Vedi tutto