Dante Ferretti, l’omaggio del MoMA

Dante Ferretti, l’omaggio del MoMA

Dante Ferretti: Design and Construction for Cinema. Dal 28 settembre al 9 febbraio 2014 al MoMA una mostra dedicata a questo genio italiano della scenografia


Un Oscar d’onore a Piero Tosi; una mostra al MoMA per Dante Ferretti, il festival di Toronto che tributa omaggi a Scola e al suo documentario su Fellini. Se è vero com’è vero che il cinema italiano è in crisi cronica, è innegabile che per ripartire occorre guardare ai punti fermi della storia del cinema italiano. E Dante Ferretti è un punto fermissimo.

Vicino ai 70 anni, che compirà il 26 febbraio, Dante Ferretti viene omaggiato dal MoMA di New York con una grande mostra, uno sguardo retrospettivo su più di 40 anni di cinema italiano e internazionale attraverso il lavoro dello scenografo che ha saputo materializzare le fantasie dei più grandi registi.  Tre premi Oscar, l’ultimo dei quali nel 2012 (con la set designer Francesca Lo Schiavo, sua collaboratrice preziosa) per Hugo Cabret, il film di Martin Scorsese che anche per Ferretti ha significato una prima volta. La prima volta col 3D ma non l’ultima sfida per un artista che dal cinema è passato con la stessa facilità alla televisione, all’opera, alle mostre d’arte. Ed oggi, che il museo più importante del mondo gli rende il meritato tributo, il quasi settantenne Ferretti continua a creare a pieno ritmo: sta realizzando il parco a tema Cinecittà World a Roma mentre a Torino, con l’architetto Aimaro Oreglia d’Isola sta curando la ristrutturazione del Museo egizio; e intanto lavora per l’Expo 2015: “Devo “vestire” di significati il Cardo e il Decumano, i due viali principali dell’Expo, e trasformarli in un percorso che conquisti e coinvolga il visitatore.  – ha detto in una recente intervistaÈ come lavorare contemporaneamente a tanti kolossal”.

DELLA MOSTRA ABBIAMO GIA’ SCRITTO, QUI TUTTI GLI APPROFONDIMENTI  





COMMENTI

Lascia una risposta


Vedi tutto