Cartoni e fumetti per inseguire la memoria

Cartoni e fumetti per inseguire la memoria

E’ ormai indubbio che anche i fumetti ed i cartoni animati siano diventati delle forme d’arte e letterarie. Ed accade…


E’ ormai indubbio che anche i fumetti ed i cartoni animati siano diventati delle forme d’arte e letterarie. Ed accade che grandi storie abbiano fornito materia primaria per forme di comunicazione dall’pproccio più leggero ma di spessore per i contenuti espressi. L’ultimo caso riguarda la vicenda della giornalista del TG3 Ilaria Alpi, uccisa nel 1994 a Mogadiscio, insieme al suo operatore Miran Hrovatin, per aver scoperto un traffico di rifiuti tossici in Somalia. Proprio a questo capitolo della storia del giornalismo è dedicato un cartoon “Ilaria & Miran – Alla ricerca della verità” ideato da Marco Giolo, i cui primi 12 minuti sono stati presentati sabato 24 luglio a Rimini presso il Cartoon Club. Ancora pochi i minuti realizzati, poiché l’autore non riesce a reperire fondi e sovvenzioni per la realizzazione totale, che dovrebbe arrivare ad un totale di 40 minuti. L’occasione riminese voleva avere proprio il compito di sondare il terreno.

Da Anna Frank è stato invece ispirato un fumetto di Ernie Colon e Sid Jacobson, autori nel 2006 di un altro graphic novel relativo alle indagini sugli attentati alle Torri Gemelle. L’opera è stata promossa dalla fondazione olandese “Anna Frank” ed intende celebrare i 50 anni dalla nascita del museo intitolato alla ragazza morta a 15 anni nel lager di Berger-Belsen, la cui sede coincide con l’abitazione della famiglia Frank negli anni tra il 1942 ed il 1944. Già qualche anno fa alla vicenda di Anna, venuta alla luce grazie al suo diario, venne dedicato un cartone animato, a cui oggi si collega il fumetto.  L’uscita del suo diario fu un successo mondiale, tradotto in moltissime lingue, cosa che si prospetta avverrà anche per il fumetto. (Manuela Prestifilippo)





COMMENTI

Lascia una risposta


Vedi tutto