Calendario Pirelli, 50 anni di storia in mostra

Calendario Pirelli, 50 anni di storia in mostra

Anno 1963, il fotografo Terence Donovan firma il primo Calendario Pirelli della storia. Lo realizza a Londra con 12 modelle…


Anno 1963, il fotografo Terence Donovan firma il primo Calendario Pirelli della storia. Lo realizza a Londra con 12 modelle rappresentative delle diverse aree d’esportazione. L’oggetto di culto è nato, e quest’anno festeggia 50 anni

 

Una serie d’iniziative accompagna il 50mo anniversario di questo oggetto del desiderio. Ad avviarle è stato, lo scorso giugno a New York, l’allestimento di un set che ha visto due grandi fotografi come Peter Lindbergh (autore del Calendario 1996 e 2002) e Patrick Demarchelier (autore del Calendario 2005 e 2008) realizzare una serie di scatti con 6 delle top model protagoniste dei calendari del passato (Alessandra Ambrosio, Isabeli Fontana, Alek Wek, Miranda Kerr, Karolina Kurkova, Helena Christensen).

 

Le iniziative culmineranno, il 21 novembre, nella consueta serata di gala del Calendario che nello spazio d’arte contemporanea Hangar Bicocca a Milano, vedrà l’allestimento di una rassegna di oltre 160 immagini realizzate dai 34 fotografi autori di The Cal dal 1964 a oggi e la rivelazione del Calendario Pirelli che scandirà il 2014, ancora top secret (l’anno scorso fu, a sorpresa, Steve McCurry che realizzò il primo Calendario Pirelli senza nudi). La rassegna sarà aperta al pubblico sabato 23 e domenica 24 e vedrà tra le firme esposte alcuni autori internazionalmente riconosciuti nel mondo della comunicazione e dell’arte: Robert Freeman, Harri Peccinotti, Sarah Moon, Bert Stern, Herb Ritts, Richard Avedon, Bruce Weber, Annie Leibovitz, Peter Lindbergh, Mario Testino, Patrick Demarchelier, Mert & Marcus, Peter Beard, Karl Lagerfeld, fino a Steve McCurry.

 

Peter Lindbergh
Peter Lindbergh
Peter Lindbergh
Peter Lindbergh

 





COMMENTI

Lascia una risposta


Vedi tutto