Bigas Luna ha salutato il mondo

Bigas Luna ha salutato il mondo

E’ morto Bigas Luna, il regista spagnolo che nella carriera ha vinto a Cannes e a Venezia


E’ morto il regista e sceneggiatore spagnolo Juan José Bigas Luna. Era nato a Barcellona il 19 marzo 1946.

Dopo diverse esperienze di lavoro – costellate da successi – nel 1976 ha firmato il primo film, Tatuaje, tratto da un romanzo di Manuel Vázquez Montalbán. Nel suo lavoro d’inizio ha affrontato il tabù dell’incesto. E’ dell’anno successivo Historias impúdicas, raccolta di corti girati con pellicola 16 millimetri a sfondo erotico. Esordisce a Cannes con “La chiamavano Bilbao” – 1978 -, film in cui un assassino, ossessionato da una donna, prima la violenta e poi la uccide. E poi ha girato “Caniche” – 1979 -, in cui ha trattato la sodomia nei confronti degli animali.

“Prosciutto, prosciutto” ha vinto la Mostra del cinema di Venezia attirando  numerose critiche ma anche consensi.

La sua filmografia comprende Tatuaje (1976), La chiamavano Bilbao (1978), Caniche (1979), Reborn (1981), Lola (1986), Angoscia (1987), Le età di Lulù (1990), Prosciutto, prosciutto (1992), Uova d’oro (1993), La teta y la luna (1994) – nel filamto -, Bambola (1996), L’immagine del desiderio (1997), Volavérunt (1999), Son de mar (2001), Yo soy la Juani (2006), Di Di Hollywood (2010), Segundo Origen. (gm)

 

(2012).





COMMENTI

Lascia una risposta


Vedi tutto