Assassin’s Creed Art (R)evolution: il gioco diventa arte a Milano

Assassin’s Creed Art (R)evolution: il gioco diventa arte a Milano

Il noto videogame amato più dai grandi che da bambini diventa un’opera d’arte, o meglio crea due percorsi espositivi a Milano.


Assassin’s Creed, creato inizialmente per essere spin-off di Prince of Persia, è un gioco creato nel 2007 dalla Ubisoft e si è sviluppato in sette episodi, accompagnato da romanzi, cortometraggi e varianti on line. Ambientato nel 2012, il game narra le gesta di Desmond Miles, un assassino che percorre a ritroso il suo albero genealogico, rivivendo le vite dei suoi antenati assassini, al fine di recuperare oggetti preziosi ed esperienze. Un centinaio di opere tra quadri, filmati, allestimenti particolari, ecco quello che vedrete.

Contemporaneamente al WOW-Spazio Fumetto di Milano nel mese di ottobre -dal 2 al 23 ottobre- ci sarà la sezione Comics e grafica di Assassin’s Creed per creare un circuito nella capitale lombarda, integrando per il pubblico la visione del museo temporaneo di Assassin’s Creed che si espanderà per la città.

La sezione al Museo della Scienza e della Tecnologia Leonardo da Vinci presenta un centinaio di opere originali firmate dagli artisti di Ubisoft, che dal 2007 a oggi hanno lavorato ai diversi episodi del videogioco. Le opere, anche se realizzate in digitale, vengono proposte in materiali fedeli alla tipologia d’immagine, grazie alla partnership con Demart, e il pubblico potrà godere di veri quadri in tela, in affresco, in plexiglass, in legno, in pelle, in fine art e in mosaico. Anche altri artisti contemporanei danno un importante contributo all’interpretazione della ricchezza culturale di Assassin’s Creed.

 





COMMENTI

Lascia una risposta


Vedi tutto