Arte contemporanea, gli italiani non la comprendono ma ne apprezzano il valore

Arte contemporanea, gli italiani non la comprendono ma ne apprezzano il valore

Un Paese ricco d’arte ma in perenne contraddizione: ovvero gli italiani si disinteressano all’arte, soprattutto quella contemporanea, ma cresce l’attenzione…


Un Paese ricco d’arte ma in perenne contraddizione: ovvero gli italiani si disinteressano all’arte, soprattutto quella contemporanea, ma cresce l’attenzione verso l’apetto economico del settore.
E’ quanto emerge dall’indagine condotta per Terna dall’Istituto per gli Studi sulla Pubblica Opinione (quello di Renato Mannheimer, per intenderci) e presentata nei giorni scorsi alla Triennale di Milano.

E se 2 italiani su 10 sono d’accordo sul considerare l’arte contemporanea una buona forma d’investimento è altrettanto vero che la passione per l’espressione creativa di oggi è in netto calo.  Riprendiamo dal rapporto: “Dati alla mano, sono 13,5 milioni gli italiani appassionati all’arte in generale ma rispetto a due anni fa si dimezza l’interesse per la contemporanea che coinvolge oggi solo un italiano su 10. Sebbene 9,5 milioni di italiani considerano questa forma d’arte una buon investimento economico, diminuisce, in termini assoluti, anche tra gli appassionati, il numero di quanti acquisteranno un’opera oggi o nel prossimo futuro. Tra questi, c’è chi trova l’arte contemporanea incomprensibile e chi pensa che gli manchi una preparazione specifica per ‘capirla’. Infine 4 milioni di italiani indicano nella mancanza di tempo e nella mancanza di opportunità più a portata di mano le cause dell’allontanamento.Sono 2,7 milioni, invece, le persone irriducibili dell’arte classica: questi la preferiscono alla contemporanea sempre e comunque”.

Tuttavia gli italiani apprezzano l’impegno per promuovere e valorizzare i giovani talenti. Il 50% degli italiani, infatti, giudica positivamente l’impegno di Terna nell’arte contemporanea, “considerato utile e originale, esempio di eccellenza e avanguardia nella valorizzazione dei giovani talenti emergenti”. La grande società elettrica promuove, infatti, il Premio Terna dedicato, appunto alla “trasmissione di energia”, ma nello specifico “di energia creativa”, ha sottolineato il presidente Luigi Roth.

2 italiani su 10 d’accordo sul considerare
l’arte contemporanea una buona forma d’investimento





COMMENTI

Lascia una risposta


Vedi tutto