Arte contemporanea. Giuseppe Penone, signore di Versailles

Arte contemporanea. Giuseppe Penone, signore di Versailles

Giuseppe Penone sarà l’artista contemporaneo ospitato a Versailles nel 2013. Un omaggio all’artista torinese e all’Arte Povera del cui spirito, evidentemente, il mondo d’oggi ha ancora bisogno.


La scelta d’invitare Penone è arrivata direttamente da Catherine Pégard, nuovo presidente dell’istituzione. Decisa a tagliare corto con le polemiche che negli anni scorsi avevano accompagnato la posa dell’aragosta gigante di Jeff Koons e i manga di Takashi Murakami nei “sacri” luoghi del Re Sole; la Pégard, fresca d’incarico ha annunciato di voler optare per artisti contemporanei le cui opere possano ottemperare ad una “visione” che sia comunque in relazione al monumento. Il lungo lavoro di Giuseppe Penone nel sondare il rapporto tra uomo e natura è scelta impeccabile, considerando tra l’altro che nel 2013 la reggia (e Penone alle regge deve essersi abituato, dopo le esperienze alla Venaria Reale e soprattutto dopo aver realizzato da un cedro di Versailles abbattuto nel ’99 da una tempesta, una straordinaria opera) creerà una serie di eventi attorno alla figura di André Le Nôtre, il giardiniere del re Luigi XIV di cui ricorreranno i quattrocento anni dalla nascita. L’artista sarà chiamato a realizzare interventi ad hoc anche per l’occasione. “Ho pensato che  Giuseppe Penone avesse il suo posto in questo dialogo tra passato e presente, che penetra la superficie delle cose per trovare vita e segreti“, ha detto la presidente.

Ma per vedere Penone all’opera occorrerà attendere ancora un anno, questa estate madame Pégard ha confermato la scelta dell’artista portoghese Joana Vasconcelos , ne riparleremo.

 

https://www.youtube.com/watch?v=8icoBV5gIbA





COMMENTI

    Lascia una risposta


    Vedi tutto