Andrea Camilleri, “I Racconti di Nenè” raccolti da Anzalone & Santelli

Andrea Camilleri, “I Racconti di Nenè” raccolti da Anzalone & Santelli

E’ in libreria da qualche giorno “I racconti di Nené” (Melampo editore), storie di Andrea Camilleri raccolte da Francesco Anzalone e Giorgio Santelli. Una biografia costruita a memoria, tra personaggi indimenticabili, suggestioni siciliane, Storia e storie


E’ il Camilleri privato quello che emerge da queste pagine, lo scrittore, ma prima ancora il regista e l’autore, che attraversa il secolo tra incontri, aneddoti, suggestioni e piccole-grandi storie italiane. Storie che quando sono raccontate da lui diventano grandi e basta.  E prendendo spunto dagli episodi emersi durante una lunga intervista realizzata dai due curatori per RaiSat, le parole di Camilleri tracciano il racconto della sua stessa vita, e di qui a giungere al romanzo è un passo. Ecco allora il giovanissimo Nenè balilla che scrive a Mussolini (e questi gli risponde), l’incontro – come un’apparizione – con Luigi Pirandello che va a trovare la nonna, amica d’infanzia del premio Nobel. Ecco il bambino che cresce tra più profonde consapevolezze, la scoperta degli ideali politici, la fine della guerra, la disperazione per la strage di Portella della Ginestra e poi il racconto del separatismo siciliano e della mafia. E l’arrivo a Roma, il teatro, l’Accademia Nazionale d’Arte Drammatica, il Centro Sperimentale di Cinematografia, la Rai; nuovi amici ed altri incontri spesso con grandi maestri del cinema, della letteratura e del teatro: Silvio D’Amico, Orazio Costa, Jean Genet, Arthur Adamov, Samuel Beckett. Gli attori diretti, fra gli altri Renato Rascel, Adolfo Celi, Alberto Lupo, Eduardo,
Eco, Sanguineti, Portoghesi e poi Leonardo Sciascia che lo porta a scrivere, per Sellerio, La Strage dimenticata. E arrivano le prima pubblicazioni, ed Elvira Sellerio, la “mamma” di Montalbano. Il resto è storia recente…. (g.m)





COMMENTI

Lascia una risposta


Vedi tutto