Alle madri

Alle madri

Solo la voce di un poeta può farci trovare il senso smarrito delle cose. Per tutte le madri, i versi di Wislawa Szymborska (Kórnik, 2 luglio 1923 – Cracovia, 1º febbraio 2012), premio Nobel per la letteratura nel 1996


Donna, come ti chiami? – Non lo so.

Quando sei nata, da dove vieni? – Non lo so.

Perché ti sei scavata una tana sottoterra? – Non lo so.

Da quando ti nascondi qui? – Non lo so.

Perché mi hai morso la mano? – Non lo so.

Sai che non ti faremo del male? – Non lo so.

Da che parte stai? – Non lo so.

Ora c’è la guerra civile, devi scegliere. – Non lo so.

Il tuo villaggio esiste ancora? – Non lo so.

Questi sono i tuoi figli? – Sì.

(Wislawa Szymborska)





COMMENTI

Lascia una risposta


Vedi tutto