Abba: mostra itinerante e un museo a Stoccolma

Abba: mostra itinerante e un museo a Stoccolma

Il gruppo svedese che ha fatto la storia della musica pop anni Settanta, con i suoi 370 milioni di dischi venduti, verrà celebrato in patria e non solo.


Ebbene sì, a Stoccolma nascerà il primo museo dedicato al quartetto pop per eccellenza degli anni Settanta-Ottanta. Hanno fatto sognare più di due generazioni, hanno lanciato mode (abiti dalle tinte cangianti e dai colori forti, scarpe altissime e trucco pesante), hanno ispirato musical hollywoodiani e adesso è arrivato il momento di condizionare anche l'”arte”.

 

 

Björn Ulvaeus, Benny Andersson, Agnetha Fältskog e Anni-Frid Lyngstad, tornano insieme nella loro città per omaggiarla e per omaggiare la sfavillante carriera degli Abba. L’apertura del museo, che sarà una sezione permanente della Music Hall of Fame di Stoccolma, è prevista tra aprile e maggio dell’anno prossimo.

Ecco le parole di Björn Ulvaeus:

“Avevo qualche dubbio nel diventare un pezzo da museo prima ancora di essere passato a miglior vita, ma io amo la mia città e sono felice di poter affermare che ci sarà un museo degli Abba. Posso osservare la cosa in maniera oggettiva e vedere un fenomeno pop di cui sono stato fortunato a farne parte. E’ una storia di Cenerentola che vale la pena raccontare”

 

 

Nel museo, che si chiamerà Abba, the museum, saranno esposti alcuni dei costumi di scena del gruppo, strumenti e altri cimeli, già esposti nella mostra Abbaworld che dal 2009 al 2011 ha viaggiato in Europa e Australia. E’ previsto che la struttura ospiti anche un hotel, un ristorante ed un negozio. Insomma, una vera e propria città nella città, un intero mondo dedicato al fascino intramontabile del quartetto svedese.

 





COMMENTI

Lascia una risposta


Vedi tutto