A Rimini ritorna in vita la legione di Giulio Cesare

A Rimini ritorna in vita la legione di Giulio Cesare

La Storia in carne ed ossa


La Storia ci ha tramandato le gesta e le imprese di Giulio Cesare, il più famoso e valoroso condottiero dell’antica Roma che conquistò la Gallia (attuale Francia) e che marciò in armi contro lo stesso stato romano, oltrepassando il fiume Rubicone che all’epoca segnava il confine tra il territorio controllato dai Romani e la Gallia Cisalpina, corrispondente alla Pianura Padana.

Questa impresa è stata ricordata dal motto latino, divenuto proverbiale, alea iacta est: “il dado è tratto”, a significare una decisione presa in maniera netta, senza possibilità di ripensamenti.

Ma come possiamo, al giorno d’oggi, immaginarci come fossero questi soldati che combatterono al fianco del grande generale romano?

A questo ha pensato un gruppo di appassionati di storia antica di Rimini, l’antica città romana di Ariminum, che si sono cimentati in una ricostruzione fedele degli armamenti e della vita militare di una delle legioni che, storicamente, fu al comando di Cesare.

 





COMMENTI

Lascia una risposta


Vedi tutto