A Ivano Fossati il Premio Creatività della Siae. Il conferimento l’altra sera a Massa

A Ivano Fossati il Premio Creatività della Siae. Il conferimento l’altra sera a Massa

[Massa][1] ha “regalato”, l’altra sera, a [Ivano Fossati][2] il “[Premio creatività][3], inserito nel cartellone del [Premio “Lunezia][4]” che viene assegnato…


[Massa][1] ha “regalato”, l’altra sera, a [Ivano Fossati][2] il “[Premio creatività][3], inserito nel cartellone del [Premio “Lunezia][4]” che viene assegnato ogni anno ad [Aulla][5], nella provincia di Massa. Fossati ha all’attivo centinaia di canzoni che attraversano un segmento importante della canzone italiana. Testi a volte impegnati e comunque mai banali. Tra i successi di Fossati “La mia banda suona il rock” fino al più recente La musica moderna. Ivano è considerato uno degli autori più “colti” dell’attuale scena musicale ed il suo percorso artistico rispecchia il suo carattere irrequieto. Nasce a Genova nel 1951. Ancora giovanissimo, studia pianoforte e successivamente flauto traverso. Negli anni sessanta hanno inizio le prime esperienze in complessi beat. Nel 1971 viene ingaggiato dal gruppo dei Sagittari che successivamente diverranno i Delirium mettendosi in luce con un interessante repertorio di progressive rock. Studia e si diploma al Liceo Classico “Andrea Doria” di Genova. Con i Delirium, nel 1972 Fossati partecipa al Festival di Sanremo giungendo sesto col brano Jesahel, enorme successo all’epoca. Successivamente lascia il gruppo e intensifica la collaborazione con il cantautore Oscar Prudente che porterà alla pubblicazione di due album: Poco prima dell’aurora e Infinite fortune. Contemporaneamente tenta i primi esperimenti come solista, incidendo la canzone Beati i ricchi, per la colonna sonora del film omonimo di [Salvatore Samperi][6], scritta dallo stesso Samperi e Luis Enriquez Bacalov. Nel 1977 inizia la collaborazione con [Mia Martini][7] e da questo fortunato incontro, nasce una lunga relazione sentimentale che durerà per molti anni. Sempre per Mia Martini scrive “E non finisce mica il cielo” , che la cantante lancia al [festival di Sanremo][8]. Negli stessi anni la sua carriera solista si consolida sempre più, evolvendo gradualmente dalla canzone pop ai veri e propri esiti poetici della fase successiva, cantautoriale. Collabora con altri artisti di successo: Mina, Patty Pravo, Loredana Berté (per cui scrive tra le altre Dedicato – di cui anche Dalida offrirà nel 1980 un’elegante quanto incisiva interpretazione in lingua francese con il testo tradotto da Pierre Delanoé – e Non sono una signora), Fiorella Mannoia, Anna Oxa. Nel 1990 scrive col concittadino Fabrizio De André due testi in genovese per l’album Le nuvole: Mégu megùn e A çimma. La sua produzione artistica annovera anche la scrittura di racconti (Il giullare pubblicato da Stampa alternativa / Millelire), la stesura di colonne sonore (ad esempio per i film Il toro e L’estate di Davide di Carlo Mazzacurati), musiche per teatro. Ancora con Fabrizio De André compone le musiche e collabora ai testi dell’indimenticabile album Anime salve del 1996. È però un lavoro tribolato per le diverse concezioni scaturite nel gruppo di lavoro circa il tipo di arrangiamento che Fossati aveva immaginato “d’atmosfera” sudamericana, non mediata dall’uso di strumenti mediterranei. Nel 2006 passa alla EMI Italiana ed esce una raccolta in un cofanetto da tre cd intitolato Ho sognato una strada che contiene alcuni tra i suoi più famosi brani del periodo tra il 1977 ed il 2006. Nel 2008 propone la canzone L’amore trasparente, colonna sonora del film con Nanni Moretti [Caos calmo][9] diretto da Antonello Grimaldi. La canzone, che anticipa il nuovo album Musica moderna, vince il David di Donatello per la migliore canzone originale. Anche il figlio Claudio, è musicista. In particolare suona batteria e percussioni, compone canzoni e collabora spesso con il padre oltre che con Luvi De André, figlia di Fabrizio.

[1]:http://it.wikipedia.org/wiki/Provincia_di_Massa-Carrara

[2]:http://www.ivanofossati.net/

[3]:http://www.ansa.it/site/notizie/awnplus/musica/news/2009-07-26_126379794.html

[4]:http://www.premiolunezia.it/sezionenuoveproposte/news.htm

[5]:http://it.wikipedia.org/wiki/Aulla

[6]:http://www.mymovies.it/biografia/?r=1065

[7]:https://www.youtube.com/watch?v=g1nrmqM0XWY

[8]:http://www.sanremo.rai.it/

[9]:http://www.mymovies.it/dizionario/recensione.asp?id=47316





COMMENTI

Lascia una risposta


Vedi tutto