4 way street: la mostra a Palazzo Te di Mantova

4 way street: la mostra a Palazzo Te di Mantova

I quattro pittori figurativi tra i più interessanti del panorama italiano: Massimiliano Alioto, Agostino Arrivabene, Giorgio Ortona e Bernardo Siciliano, in un’unica mostra a Mantova, fino al 9 settembre.


“È necessario intendere questa mostra, che prende il titolo dalla suggestione del mitico doppio live di CSN&Y, non come una collettiva ma come la somma di quattro personali. Una cosa solo accomuna i nostri artisti: l’amore assoluto e incondizionato per la pittura. Il resto, sono davvero quattro strade diverse…”

Queste le parole esplicative di Luca Beatrice, curatore della mostra 4 way street, che intende entrare nell’universo di quattro tra i più famosi artisti figurativi italiani contemporanei, scavando nella loro arte. Quella che accomuna Massimiliano Alioto, Agostino Arrivabene, Giorgio Ortona e Bernardo Siciliano è la ricerca sul colore, la forma, l’immagine, la convinzione che la bidimensionalità sia il territorio unico in cui esprimere le proprie sensazioni e il proprio mondo. Ma ognuno corre per sé, diverso dagli altri. Da anni ciascuno porta avanti la propria personale idea di pittura. Altrettando diversificati sono gli spunti e i temi che vengono indagati: dal paesaggio urbano a quello metropolitano, dal rapporto con la storia alla rappresentazione della natura e del corpo.

L’allestimento dei dipinti di Alioto, Arrivabene, Ortona e Siciliano, nell’ampio spazio delle Fruttiere, acquista un’intensità particolare nel confronto con il genio creativo di Giulio Romano, espresso nell’architettura e negli apparati decorativi di Palazzo Te, simbolo dell’arte manierista.





COMMENTI

Lascia una risposta


Vedi tutto